• Leonardo Agostini

Associarsi: lo studente che si avvicina alla professione

Sei uno studente di lingue, mediazione, traduzione o interpretazione? Ti piacerebbe avere un assaggio del mondo del lavoro nel tuo ambito di studi o vorresti approfondire le tue conoscenze didattiche e professionali?


Nonostante la ovvia e giusta affermazione, poniamo un esempio, che per lavorare con la traduzione sia assolutamente necessario mettersi a tradurre, dall'altro lato è in egual modo fondamentale conoscere e capire i trucchi del mestiere e i meccanismi e le normative che regolano la professione nel mercato. In parole povere, sapere quali sono le tariffe minime, come trovare, contattare e gestire i rapporti con i nuovi clienti, o semplicemente da cosa è composta e come si compila una fattura. Insomma, quella pulce che ci hanno messo nell'orecchio nei primi giorni di università, ma che ancora non abbiamo avuto la possibilità di togliere.


Uno dei modi per farlo è mettersi in contatto con un'associazione. Entrare a far parte di una rete di professionisti è un ottimo modo per imparare nuove cose da chi ha già le mani in pasta, da chi non solo le cose le sa, ma le sa anche mettere in pratica.


In giro per il mondo ci sono infatti molte associazioni (di traduttori, interpreti, mediatori, sottotitolatori, interpreti della lingua dei segni, e chi più ne ha più ne metta) che danno ai propri membri l'accesso a corsi e seminari sulla professione e sui suoi aspetti commerciali a prezzi scontati. Inoltre, la possibilità di interagire con i professionisti del settore è forse il suo aspetto più interessante, dato che si possono consultare le varie discussioni sui forum e porre delle domande per risolvere i dubbi più assillanti.

Ultimo ma non per importanza, le associazioni sono fatte di altri professionisti, studenti e appassionati che vengono da diversi Paesi e dai più vari percorsi di vita e di studi. Essi rappresentano quindi un'ottima occasione per confrontarsi e migliorare la propria professionalità e il riconoscimento della professione a un livello più generale, oltre che per trovare nuovi incarichi di lavoro.


Qui di seguito trovi una breve lista di associazioni che accolgono studenti:


TradInFo (Italia)

L'associazione di traduttori e interpreti di Forlì organizza corsi, seminari e workshop per i futuri professionisti con l'obiettivo di formarli per il mondo del lavoro.

Ci si può associare come socio ordinario, con una laurea specialistica ed esperienza lavorativa pregressa, oppure come socio studente semplicemente frequentando la laurea triennale in mediazione linguistica e interculturale a Forlì o a Trieste.


La XARXA (Spagna)

La Rete di Traduttori e Interpreti della Comunità Valenciana offre ai suoi soci una formazione continua attraverso eventi, aggiornamenti, sconti su corsi, prodotti e programmi di traduzione. Per entrare a farne parte è necessario possedere una laurea triennale.


ITIA (Irlanda)

Questa associazione irlandese dà la possibilità a studenti universitari di tutto il mondo di partecipare a eventi e a corsi, anche presso altre associazioni inglesi, spagnole e tedesche.


ITI (Regno Unito)

Che tu stia attualmente frequentando un corso di laurea o che tu abbia un semplice diploma, l'Istituto di Traduzione e Interpretazione del Regno Unito propone una student membership che dà l'accesso a seminari, riviste di traduzione e prezzi speciali e offre un aggiornamento continuo sulla professione.


BDÜ (Germania)

La BDÜ è la più grande federazione tedesca di traduttori e interpreti e offre tutti i servizi già menzionati per le altre associazioni. Ci si può associare come studenti anche se non si ha ancora conseguito la laurea.


*Tutte le associazioni prevedono il pagamento di una quota annuale (che generalmente oscilla tra il 30 e i 50 euro).


👉 E tu? Conosci altre associazioni da aggiungere alla lista? Oppure hai sperimentato altri modi per approfondire le tue conoscenze legate al mondo della traduzione e dell'interpretazione?

Se è così, lascia un commento 👇✍







© 2023 creato per Ricardo Cortés, modificato da Filippo Castelli per Ana María Pérez. Con wix.com
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram